LUNEDI’ DELLA III SETTIMANA

LUNEDI’ DELLA III SETTIMANA

Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù [cominciò a dire nella sinagoga a Nàzaret:] «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidóne. C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Elisèo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro». All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino (Lc 4,24-30).

“ Nessun profeta è ben accetto nella sua patria”: questa frase che Gesù rivolgeva a coloro che stavano nella sinagoga, oggi è rivolta a chi come noi si professa credente e pretende di conoscere Dio.
Chi pensa di conoscere e accettare Dio può cadere nella presunzione di sapere tutto di Lui, secondo la propria logica umana e personale.
Gesù ci invita, invece, ad aprire il cuore con umiltà e lasciare che Egli operi secondo la Sua volontà, con la consapevolezza che Dio è buono ed opera sempre per il nostro bene.
Dio ci concede la sua Grazia nella misura in cui incontra cuori umili ed aperti.
Preghiamo lo Spirito Santo di togliere dai nostri cuori ogni durezza che ci impedisce una relazione intima con Colui che è nostro Padre. Amen
Enza Miceli

Data

Mar 08 2021
Expired!

Ora

All Day
Categoria
Torna in cima